+

DarkStar nasce come sito web personale per raccogliere esperienze e osservazioni in campo astronomico con la speranza che possano essere di aiuto e ispirazione ad altri. Il sito è aperto a collaborazioni (chi "vuol fare" è sempre bene accetto), si legga a questo proposito la sezione "CHI SIAMO" e "OPEN PAGE".

 

Cherubino - Diglit (al secolo Paolo Casarini)

IN EVIDENZA:

SULLE ORME DEL FLAMMARION

Un rifrattore d'epoca da 76 mm. aperto a f16 per ripercorrere le strade del Flammarion seguendo le indicazioni del suo libro più famoso: Le Stelle.

 

http://www.dark-star.it/scampoli-storici/sulle-orme-del-flammarion/

TAKAHASHI TS65/900: il primo Takahashi di sempre

Arrivato e restaurato il primo rifrattore realizzato dalla famosa azienda Giapponese. Un gioiello, sia per fattura che per rarità.

 

http://www.dark-star.it/astronomia-articoli-e-test/test-strumentali/takahashi-ts-65-900/

CAMBRIDGE MOON ATLAS

Un bellissimo atlante lunare, sia fotografico che descrittivo, con contenuti interessanti. Utilissimo nella biblioteca di ogni "buon astrofilo"...

 

http://www.dark-star.it/astronomia-articoli-e-test/libri-e-supporti/cambridge-moon-atlas/

65mm e GIOVE

Tre rifrattori tra i 65 e i 70mm. Blasonati e di "recupero" da pochi euro. Grandi prestazioni, anche fotografiche.

 

http://www.dark-star.it/astronomia-articoli-e-test/fighting-telescopes/65mm-d-elezione/

DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE:

- TAKAHASHI TOA-150 e FCT-150: averli a disposizione entrambi, insieme, è esperienza notevole e non concessa a molti.

- LUNT HERSCHEL PRISM 31,8mm: un piccolo prisma di Herschel dal costo contenuto si rivela una ottima scelta per chiunque.

- TAKAHASHI MT-160: la primissima versione 1983 del celebre newton giapponese accreditato di altissime prestazioni planetarie.

IL PRIMO TAKAHASHI DELLA STORIA: TS65/900

Rarissimo, il primo rifrattore di casa Takahashi vede la luce tra la fine del 1967 e l'inizio del 1968. E' un bellissimo doppietto acromatico da 65mm. di apertura e 900 mm. di focale. Trovarlo è questione di fede, fortuna, e tantissima pazienza (e solo in Giappone). Restaurarlo e usarlo sono un privilegio. Emozionanti le prestazioni ed eccezionalmente ben fatta la meccanica. Che i produttori di oggi imparino...

GOTO 80/1200: un telescopio mitico

Dal profondo Giappone è in arrivo uno strumento raro che in pochi nella nostra antica terra Italica hanno avuto modo di provare e possedere. Lo attendo con trepidazione e sarà protagonista di un profondo restauro per poi avere modo di dimostrare, anche in confronto con i più moderni rifrattori di pari classe, se la sua “magia” ha ancora potere. Splendida e completissima la sua dotazione...

Consiglia questa pagina su: